Gattine

Era tutto pronto e programmato da qualche giorno: la bottiglia di vino bianco frizzante in frigorifero, due flûte sulla scrivania, le mascherine in pizzo nero, identiche, in attesa sul letto, una musica di sottofondo e il cellulare di Lavinia posizionato in modo da avere la piena visuale di ciò che, di lì a poco, sarebbe accaduto.

Era partito come uno scherzo, un modo per ravvivare le calde e noiose serate estive in città. Poi, man mano che i dettagli della serata venivano stabiliti, l’eccitazione saliva sempre più. Lavinia aveva voglia di giocare, almeno quanta ne aveva la sua amica Ginevra, e avevano espresso entrambe questo desiderio in modo naturale, sapendo che non sarebbe cambiato nulla nel loro rapporto, anzi avrebbe aggiunto forse un pizzico di complicità, che tra amiche non guasta mai.

Nonostante ciò, arrivate al momento clou, si ritrovarono a fissarsi ridacchiando imbarazzate, non sapendo come fare a sbloccare la situazione.

«Che ne dici se cominciassimo a bere? Il vino in certi frangenti aiuta…» suggerì Ginevra. Lavinia si disse subito d’accordo… «Il vino aiuta in tutti i frangenti!» e corse in cucina a prendere la bottiglia, ormai fredda. Non vedeva l’ora di assaporare il vino ghiacciato e frizzante e di cominciare a giocare. Sapeva, poi, quanto lui si sarebbe eccitato nel vederla con una donna, e questo particolare rendeva la prospettiva ancora più piccante.

Quando tornò in camera, Ginevra aveva acceso l’abat jour rossa di Lavinia e la attendeva sul letto, indossava solo un completino intimo di pizzo nero, molto striminzito e molto provocante. Lavinia appoggiò la bottiglia sulla scrivania e disse con aria ammiccante: «Direi che il vino devi aprirlo tu, così mi posso mettere comoda anch’io…» e cominciò a spogliarsi, rimanendo ben presto pure lei in reggiseno e perizoma in pizzo nero: avevano deciso di coordinare anche l’intimo.

Il primo bicchiere evaporò in un battibaleno, la serata era caldissima, il vino freddissimo, e l’atmosfera in quella stanza si stava facendo bollente…

Indossarono le mascherine di pizzo, si sdraiarono a pancia in giù sul letto e si scattarono una prima foto, ridacchiando come due ragazzine. Lavinia la inviò subito e la risposta non si fece attendere: «Ma che combini, gattina? Ah, cosa darei per essere lì in mezzo a voi. Mi accontenterei persino di stare a guardare mentre giocate, anche se mi costerebbe fatica non partecipare!»

Lavinia, resa spavalda dal vino che era entrato in circolo, rispose: «Tranquillo che qui ci divertiamo molto anche da sole, ma ti mandiamo gli aggiornamenti!» Ginevra sghignazzò leggendo il messaggio e aggiunse: «Per fortuna che è in vacanza, altrimenti ce lo saremmo trovate sotto casa tua in un battibaleno!»

Lavinia appoggiò il cellulare sul letto, si avvicinò all’amica e cominciò a baciarla. Le piacevano i baci tra donne: non hanno l’urgenza dei baci con gli uomini, che sembra non vedano l’ora di passare al livello successivo. Quando le donne si baciano lo fanno con calma e con delicatezza, assaporano le labbra su cui si sono posate le proprie, gustano la rugosità delle lingue che si arrotolano, si prendono tutto il tempo necessario per registrare nella loro memoria ogni attimo, ogni sapore, ogni emozione…

Il gioco aveva preso il via, azionarono la videocamera del cellulare di Lavinia e volarono via reggiseni e perizoma. Lavinia cominciò ad accarezzare il seno dell’amica, grosso, come sarebbe piaciuto a lei, e sodo. I suoi capezzoli erano turgidi per il desiderio, era il momento di spingersi più in là…

Ginevra scese pian piano con la bocca, percorrendo e assaporando ogni centimetro del corpo di Lavinia, leccandola, mordicchiandole il seno… quando arrivò al suo sesso cominciò a baciarla teneramente e prese il clitoride tra le labbra, succhiandolo e trasportando l’amica verso un intenso piacere… Lavinia, a cosce spalancate e fradicia di piacere, accarezzava intanto i capelli di Ginevra, biondi e lisci. L’eccitazione aumentò ancora di più quando la donna pensò a chi avrebbe visto quel video e all’effetto che avrebbe provocato.

Grazie alla lingua di Ginevra, che si insinuava nel suo sesso esplorandolo e accarezzandolo, Lavinia giunse ben presto all’orgasmo. L’amica la guardò in modo ammiccante e le disse: «Sai tesoro, mi sembrava di essere in due a farti godere… è come se il tuo pensiero avesse materializzato il tuo uomo al mio fianco».

Lavinia rise di gusto, prese fra le mani il volto dell’amica e ricominciò a baciarla, mentre con la mano scendeva verso il basso e, raggiunta la sua vagina, cominciava a penetrarla con le dita, prima lentamente, poi sempre più in fretta.

Bocca a bocca, aspirava l’ansimare di Ginevra, col fiato che diventava sempre più corto man mano che si avvicinava l’orgasmo. Le sue dita erano fradicie del piacere dell’amica, la sua vagina era gonfia e turgida, sembrava sul punto di esplodere.

E infatti di lì a poco esplose in un orgasmo intenso, liberatorio, come se questo le avesse permesso di scrollarsi di dosso settimane di brutti pensieri e delusioni.

Si buttarono entrambe sul letto e rimasero così per un po’, abbracciate nonostante la serata afosa e il sudore dell’amplesso. Lavinia ruppe il silenzio: «Adesso un altro bel bicchiere di vino ci starebbe proprio…» L’amica non se lo fece ripetere, scattò subito in piedi, ma prima di dirigersi verso la bottiglia, prese in mano il cellulare dell’altra e le disse: «Ora fallo impazzire!»

by lovesecret

Pubblicato da Kitty

Sono una scrittrice e vivo con un gatto di nome Salem. Adoro il buon vino, le scarpe coi tacchi e il cioccolato, ma soprattutto il sesso, che vivo con fantasia e ironia, senza inibizioni e senza pregiudizi. Bisogna coltivare le proprie fantasie e cercare di realizzarle… così da farne nascere di nuove!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: