Margarita

Sissi e John, in vacanza con un gruppo di amici, quella sera si trovarono quasi soli. Playa Paradiso, una spiaggia bianchissima a sud di Tulum, Messico. All’ora del tramonto si sedettero al ciringuito con qualche amico per un aperitivo: “Margarita per tutti grazie!” Dopo qualche minuto arrivarono i bicchieri colmi e salati…. il primo andò giù… per rinfrescarsi da quella giornata calda e assolata! “Un altro giro grazie!” … e a breve, di seguito un altro… quel mix di 3,5 cl di tequila, 2 cl di triple sec, 1,5 cl di succo fresco di lime, sapientemente shakerati e versati nel bicchiere con il bordo coperto di sale.. beh sembravano essere il giusto corroborante per la splendida serata di risate e sguardi ammiccanti. Sissi e John erano amici, per amicizie comuni e frequentavano lo stesso palazzo come luogo di lavoro, si incrociavano spesso ma non si erano mai guardati con quegli occhi desiderosi di scoprire qualcosa in più… al terzo giro, i cocktail iniziavano a farsi sentire e ordinarono fajitas, quesadillas e guacamole. I ragazzi del ciringuito accesero un paio di bracieri sulla spiaggia e prepararono alcune sedute più piacevoli e rilassanti anziché il solito tavolo da bar. L’allegra compagnia, in attesa che arrivassero le pietanze, prese posto su questi comodi lettini, Sissi e John restarono per ultimi e si misero uno di fronte all’altro. Tutti lì, un po’ brilli ad ammirare il mare che stava prendendo colori meravigliosi per il sole che tramontava. Arrivò il cibo e ancora un giro da bere… la tensione però tra Sissi e John era palpabile e avevano già voglia di baciarsi! Stuzzicarono qualcosa e bevvero ancora quel nettare che ormai aveva conquistato i loro palati. Con la scusa di fare due passi per smaltire l’alcool si allontanarono dagli amici, camminando fino ad un gruppo di barche di pescatori. John prese in braccio Sissi, e la mise a sedere sulla panca, dentro una barchetta. Avevano ancora un po’ di Margarita nei loro bicchieri e una fajitas da terminare. Chiacchieravano e si stuzzicavano a vicenda, John si bagnò le dita con un po’ del cocktail rimasto e le fece succhiare a Sissi, che avidamente le teneva in bocca, leccandole. John con l’altra mano si fece spazio tra le cosce di Sissi , scostando le mutandine e scoprendo quanto fosse bagnata… Si baciarono appassionatamente, con le dita John si muoveva dentro di lei, ma aveva una gran voglia di abbassarsi e sentire il sapore di Sissi, che, quasi sentendo i suoi pensieri, si mise seduta sul fondo della barchetta con le gambe piegate e ben aperte. John non esitò e poggiando delicatamente la lingua iniziò a muoversi piano su quel delizioso clitoride umido e gonfio. Sissi colava di piacere, avrebbe voluto gridare da quanto la sua lingua la facesse impazzire, con movimenti sicuri, un succhio avido e goloso John sembrava instancabile. Lui adorava il sapore di Sissi, dolce e piacevole, non voleva smettere. Scostandogli la testa Sissi prese il bicchiere e gli versò in bocca l’ultima parte di margarita… aveva un desiderio incontenibile e voleva John tra le sue gambe… ma sentendo delle voci avvicinarsi dovettero velocemente interrompere.

Erano un paio dei loro amici che si stavano accertando andasse tutto bene, volevano proporre un tuffo in notturna per poi tornare all’hotel.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: