Tequila boom

Uno shot di tequila, ma prima di berlo si deve bagnare la pelle tra il pollice e l’indice con il succo del lime, strofinando la fetta, ed un pizzico di sale sopra il liquido. Poi si succhia, ed infine giù la tequila! Ecco diciamo che Sissi e John avevano dato un’interpretazione tutta loro di dove spalmare il liquido del lime, il pizzico di sale e quando bere la tequila… ma si sa, nessuna fantasia deve avere limiti. Si spalmavano il lime a vicenda, sui corpi nudi, caldi ed eccitati, leccandosi ovunque e sorseggiando tequila… dalla finestra aperta si sentiva una musica piacevole in sottofondo. I mariachi si esibivano in un tipico folk allegro che movimentava quel gioco di corpi. Sissi prese in bocca il turgido pene di John, lui la afferrò per le gambe e si portò la sua dolce fichetta sulla bocca… entrambi si succhiavano e assaporavano con intensità e desiderio come a non volersi lasciar sfuggire nulla. La lingua di Sissi correva su e giù fino sotto le palle e succhiava profondamente quel pene così gonfio solo per lei. La bocca di John traboccava degli umori di Sissi che si stava lasciando andare e aveva una gran voglia di sentire John tra le sue gambe. Così, si girò e si prese quel che voleva, finalmente sentiva quel pene trafiggerla con vigore. Su e giù piano, poi un po’ più veloce, John aveva la splendida visuale del corpo di Sissi e allungando le mani poteva tenere i suoi seni. Sissi dal canto suo si prendeva cura delle palle di John accarezzandole e stimolandole. Ma a quel punto John doveva spostarsi o non sarebbe durato a lungo, prese Sissi e la mise a pancia in giù, facendole tenere le gambe chiuse.”Oh accidenti, così impazzirò“ si dimenò per un attimo Sissi, ma poi si arrese a quella breve sottomissione. Era bagnatissima, John le stimolava con delicatezza l’ano. Dopo qualche minuto in quella posizione alzò il ventre di Sissi, che riuscì ad aprire le gambe e mettersi comoda per ricevere John fino in fondo, si sciolse definitivamente nel sentire ancora il dito di John sul suo culetto quasi desideroso di avere di più… la penetrazione di John era intensa e profonda e Sissi non voleva smettere di sentirla. Meno male i Mariachi coprivano parte delle sue grida di piacere o quelli della camera a fianco avrebbero chiamato la polizia! John le assestò uno schiaffetto sulle chiappe. Da quel momento non passo molto che entrambi arrivarono al culmine del piacere e caddero sfiniti in un abbraccio. La bottiglia di tequila era a metà ma sicuramente avrebbero trovato il modo di terminarla…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: