Monache e Pescatori

1400. Venezia, Isola di Sant’Angelo della Polvere, convento Benedettino

Nella splendida laguna Veneta, a sud, l’isola di Sant’Angelo sembrava un quadretto idilliaco. Sull’isola sorgeva una struttura convenutale molto ben studiata, le due ali del convento sui lati più esposti ai venti, una bellissima scalinata, con un piccolo porticciolo e al centro un grande parco riparato e soleggiato… il paradiso terrestre delle monache. La vita scorreva felice e beata, le fanciulle, tutte provenienti da famiglie ricche e potenti di Venezia e zone limitrofe, a un tratto iniziarono però a soffrire di eccessiva solitudine e noia. Un giorno a settimana avevano in visita i pescatori che portavano loro pesce e provviste dalla terraferma, iniziarono così a instaurarsi rapporti di vera devozione. Giorgio, barcaiolo e uomo prestante pensò a organizzare incontri e feste su indicazione della Badessa. Lei selezionava le monache più disponibili anche in base alle richieste dei baldanzosi giovani che Giorgio conosceva sulla terraferma. Come primo appuntamento si presentarono i fratelli Andrea e Paolo che vennero accolti dalle giovani in un chiostro ben arredato, bevvero vino e mangiarono una frittura di pesce. I quattro si avviarono all’interno della stessa cella e si abbandonarono ai piaceri della carne, Andrea a sentore personale si lanciò con Filippa e Paolo con Lucia. Ne uscì una bella serata, di scambi e intrecci di corpi, piacere e seduzione, Filippa e Lucia erano due donne intraprendenti, nelle ore di lettura in biblioteca avevano dato sfogo a certi interessi, facendo richiesta alle famiglie di origine di avere libri e testi non solo sacri. In effetti ci avevano visto lungo e il tutto tornava utile.

Finita la serata Andrea e Paolo vennero trasferiti sulla terraferma.

Nei giorni seguenti, dopo le ore di studio, alcune sorelle si ritirarono in una zona isolata del parco e si scambiarono alcune dritte e informazioni per i futuri incontri, a Filippa e Lucia volevano unirsi anche Clara, Costanza, Donata, Valeria e Margherita, stanche e intristite da quella vita inutile e solitaria mai sentita veramente loro. Le donne si ritrovarono nella notte in una delle loro celle per fare pratica e confrontarsi su dei modus operandi poco conosciuti là tra le altre consorelle… Valeria e Margherita, abbastanza inclini all’omosessualità, provarono a darsi piacere, riuscendo bene nell’intento e trovando in quella situazione un momento di gioiosa intimità.

Al mattino presto passavano le barche dei loro amici pescatori, per salutarli le monache si mettevano alla finestra delle celle; alcune con il petto nudo altre con la gonna sollevata e il sedere in mostra. Gli uomini gradivano molto quel momento della giornata e per ricompensare le sorelle, al rientro, lasciavano ceste con pesce fresco e ostriche.

Con il benestare della Badessa, visto il ritorno in denaro e favori per tutto il monastero, le ragazze potevano agire in modo indisturbato e chiunque delle altre volesse unirsi era benvenuta.

Valeria e Margherita erano diventate oggetto del desiderio di un nobile ragazzo, tal Benedetto, che andava a prenderle e le portava a spasso per la laguna, fino ad arrivare in tranquilli lidi isolati e dare il meglio di sé… beata spensieratezza…Valeria e Margherita si lasciarono andare a tutto ciò che immaginavano nei loro sogni più nascosti, libere di essere ciò che dentro le quattro mura erano costrette a nascondere. Benedetto, uomo dalla fortuna inaspettata, si godeva a pieno quelle gite di piacere, avvolto dalle attenzioni delle due ragazze. Tornato sulla terraferma, Benedetto inviava sempre regali e cibo per il convento.

Nel frattempo la Badessa aveva deciso di organizzare una festa……

3 pensieri riguardo “Monache e Pescatori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: