Un nuovo inizio

La prese per mano senza dirle una parola e la condusse verso la camera da letto. Lei aveva paura, non sapeva cosa aspettarsi, e nello stesso tempo una profonda eccitazione scorreva lungo ogni centimetro della sua pelle. Il tocco delle sue mani, grandi e gentili, la rassicurò all’istante, decise che si sarebbe fidata, e affidata.Continua a leggere “Un nuovo inizio”

Avventure di una slave “farloccah”

Ebbene sì, sono una slave, ma una di quelle farlocche! Non riesco a struggermi in attesa che il padrone mi conceda le sue attenzioni o, meglio ancora, che mi punisca. Non più di tanto, almeno! Non riesco, insomma, a prendere sul serio nemmeno questa parte così profonda e vitale del mio essere. Mi sono avvicinataContinua a leggere “Avventure di una slave “farloccah””

Un caldo pomeriggio di fine aprile… Prima parte

Lo aspettava in ginocchio, solo con addosso il tanga e i tacchi che le aveva detto di mettere, le mani dietro la testa e lo sguardo basso. Questi erano stati i suoi ordini. Lui era lì, fuori dalla porta della stanza d’hotel. La porta si aprì, lei alzò la testa per una frazione di secondoContinua a leggere “Un caldo pomeriggio di fine aprile… Prima parte”